Venerdì, 09 Agosto 2019 08:53

Io e la piccola Sofia...

...quanto amore oltre la bellezza di uno sguardo.

Spesso, al termine di un’altra giornata di riprese e montaggi, mi fermo un momento e focalizzo il mio lavoro. Ripenso alle mie realizzazioni, agli impegni imminenti, alle scadenze. Ma ancor di più, mi soffermo a ricordare il motivo per cui ho scelto il mio lavoro. Sensazioni positive. Principalmente quelle.

Ogni giornata trascorsa nel racconto di una nuova storia è una ricchezza nuova, fatta di novità e incredibili sorprese. Dietro ad ognuno di esso c’è sempre un’emozione imprevedibile. E così è accaduto anche durante il tempo trascorso insieme a Sofia.

Credits: Nino Bartuccio

Ricordo quel giorno come fosse ieri. Una chiamata da un mio carissimo amico e collega, una richiesta di realizzare un piccolo backstage durante uno shooting per una bambina e mi sono ritrovato catapultato in una storia del tutto inaspettata.

Classe 2012, nata in condizione di prematurità estrema ed affetta da tetraparesi e diplegia spastica, Sofia è stata una concentrazione di solarità e gioia inarrestabile. Non nascondo che nel nostro primo approccio si è intravista un po’ di diffidenza da parte mia. Avevo il compito di raccontare una storia diversa e dovevo farlo senza cadere nell’ovvietà in cui una condizione del genere rischia di trascinarti. Dovevo cogliere delle immagini facendo venir fuori tutta la sua bellezza e farlo nel migliore dei modi. Grazie ai genitori, persone fantastiche, siamo riusciti subito a smorzare le piccole “tensioni”, a carpire quel filo che ci avrebbe legati alla piccola in questo percorso insieme.

Durante le riprese, lo sfondo dei sorrisi si integrava ad un feeling crescente tra i presenti, con giochi e momenti ironici pieni di energia positiva. Con piacere ho trovato i genitori, persone squisite, molto coinvolti in questo progetto. Ed è stato un bene per me, in quanto mi ha aiutato a rendere tutto molto più leggero. 

Credits: Nino Bartuccio

Rielaborando tutte le immagini, una volta terminato il lavoro, non nascondo di essermi commosso. Raccontare qualcosa di così forte non è facile neanche per chi, come me, fa questo lavoro da anni. Eppure, la spontanea bellezza di quella giornata mi ha portato a farcela. E parlo di bellezza perché ho toccato con mano quanta forza si nasconde dietro un amore genitoriale, quanto se ne possa donare. E lei, piccola Sofia, ha degli occhi che si fanno amare in modo del tutto naturale. Troppe parole del descriverla, sempre troppo poche per raccontarla. Sofia è eccezionale. 

Sono lavori come questi che ti scuotono dentro, ti fanno amare la vita, te la fanno desiderare nella fortuna di ogni giorno, nello scorgere di un’alba nuova e avere la fortuna di dire grazie a chi ci dà la possibilità di vivere emozioni così grandi. 

Credits: Nino Bartuccio

 

...quando l’amore appare quasi senza tempo, in una cornice perfetta.

Rosario ed Angela, una coppia che mi ha regalato delle emozioni uniche e pensandoci, credo valga la pena raccontare questa storia e condividerla con chi avrà il piacere di leggerla. Un sabato normale per molti, il 30 Giugno 2018: due famiglie si preparano per vivere un grande giorno, fatto di emozioni ed un “si” davvero importante. La coppia mi contatta scegliendomi  esclusivamente come videografo. Il mio lavoro si rivela semplice, agevolato dal bel rapporto amichevole creatosi tra di noi.

Essere scelto per il loro matrimonio, mi rende veramente orgoglioso. Rosario e Angela vivono la loro storia d’amore da 13 anni, fin da quando lei, ancora giovanissima, durante una gita a Venezia, inizia a scambiare qualche messaggio con quello che, ignaro, sarebbe diventato il suo futuro marito. Ed è il bello delle incognite della vita: non sai mai cosa ti riserva di straordinario. 

Parto da qui: una coppia e Venezia. Propongo loro di raccontare la storia in questa città simbolo del romanticismo. Trovando un po’ di scetticismo iniziale, vengo catapultato in un vortice di consensi ed entusiasmo subito dopo. Ancora ricordo la chiamata della coppia che mi informa della partenza. Venezia mi è sconosciuta, ma gli ambienti, i luoghi e ogni dettaglio mi aiutano a costruire il mio lavoro, fatto di emozioni e sensazioni naturali. I loro occhi brillano emozionatissimi. Si respira un’aria magica, simbolo di coinvolgimento emotivo e complicità. Mi danno l’idea di una coppia con la “C” maiuscola, tutto ciò che marito e moglie dovrebbero essere l’uno per l’altra, per rappresentare al meglio un sentimento tanto complesso ma travolgente come l’amore.

Con lo stesso stupore, ricordo il giorno del matrimonio. I colleghi di lavoro dello sposo vestiti da cuochi che “suonano” utilizzando utensili da cucina, la complicità della figlia con la madre quasi da sembrare migliori amiche, momenti toccanti e allegri al limite delle risate. Bellissima la scena del padre quando, invitato ad interagire con la figlia, fa venir fuori il suo carattere introverso ma sfociato ben presto in lacrime commosse quando la figlia lo accarezza come per dire “ci sarò sempre”. 

E poi gli amici, che rendono tutto così frizzante, l’abbraccio tra lo sposo e il padre della sposa dopo “avergliela consegnata” all’altare, lo scenario stupendo del ristorante a Torre Garbonogara, i pensieri che gli sposi si sono scambiati come a voler sigillare quel loro “si” dato all’altare. Un matrimonio da ricordare che mi ha arricchito e che adesso, a riviverlo con la mente, mi fa ancora venire la pelle d’oca.

 

Giovedì, 29 Novembre 2018 17:00

L'estate veste di bianco a Mistretta...

...con note semplici e delicate.

04 luglio 2018 - L'alba di un nuovo giorno ci da un caloroso ed accogliente benvenuto a Mistretta. Un luogo che ha fatto da scenario ad un nuovo matrimonio nel quale Alberto Cosenza mi ha piacevolmente coinvolto.

Credits: Alberto Cosenza 

L'incontro con la sposa, elegantissima, è stato un "ritrovarsi" più che uno "scoprirsi", dal momento che già in passato avevamo avuto modo di conoscerci durante qualche evento. Ed è mentre scrivo e ricordo questi momenti trascorsi che ho l'idea di quanto, troppo spesso, pensiamo di conoscere una persona soffermandoci alle apparenze. A volte ci basta uno scambio di battute o uno sguardo per delineare nella nostra mente l'idea che una persona ci sia gradita o meno. Ma la verità è che la vita ci insegna a non essere frettolosi in questo: mai giudicare se non conosci una persona veramente fino in fondo. Ed è così, che mi ritrovai anche io al centro di questa curiosa "chicca di vita". Durante le riprese, la sposa, mi confessò che al nostro primo incontro la sua idea di me era completamente diversa rispetto al rapporto creatosi subito dopo. Un rapporto fatto di complicità naturale e simpatia adornata da tante risate e momenti veramente allegri.

Credits: Alberto Cosenza 

E' sempre un'emozione nuova ricevere i ringraziamenti da parte degli sposi non solo per il lavoro fatto, ma per il modo in cui ho cercato di coinvolgere la coppia, nonostante non fossi io il fotografo scelto. La giornata si è svolta nel migliore dei modi, con molta semplicità e senza troppi fronzoli. Davvero piacevole il ricevimento, durante il quale colgo sempre l'occasione di abbandonarmi ad un ballo insieme agli sposi, con la giusta empatia e solarità che aiuta ad eliminare qualunque tipo di distacco che si rischia di creare tra "videografo" e "cliente". Il risultato è un senso di sobrietà che arricchisce senza appesantire gli animi di chi, un po' con gli occhi sognanti, un po' divertiti si gode il momento di una cerimonia il cui ricordo resterà sempre incastonato nel tempo.

Giovedì, 28 Giugno 2018 09:38

Matrimonio punteggiato dalla pioggia…

…ma quando le emozioni sono vere, il desiderio di raccontarle è implacabile.

Il 14 giugno ho avuto la possibilità di raccontare la storia di Melania e Cristofer insieme ai miei carissimi collaboratori che ringrazio, come sempre: Alberto Cosenza e Mimmo Marina.

La coppia era caratterizzata da un elemento che ultimamente mi capita di riscontrare spesso nelle coppie: accenni di timidezza ed imbarazzo, in particolar modo di fronte alla telecamera. Ma questo non ha mai giocato a nostro sfavore. Siamo comunque riusciti a catturare le loro emozioni, seppur celate velatamente. La cosa bella di questi soggetti, è sicuramente la sfida di cogliere quei gesti istintivi, quelle espressioni che apparentemente sembrano sfuggire all’obbiettivo. 

Una sfida tosta quella del maltempo. Nuvoloni grigi si apprestavano a irrorare il cielo e una pioggia insistente non ha smesso di creare disordine nei cuori della nostra coppia e del nostro team, in cerca delle soluzioni migliori per capire cosa e come realizzare all’esterno. Le soluzioni alternative di certo non sono mancate, la nostra professionalità ha sempre contraddistinto il lavoro svolto, anche in momenti come questi. Tante sono le risorse pronte all’uso di noi videografi!

La semplicità del matrimonio, ancora una volta regnò sovrana. Tantissimi gli amici che hanno contribuito a far venir fuori il carattere degli sposi, che si ritrovavano visibilmente agitati a causa delle condizioni meteo poco favorevoli. La pioggia ci ha accompagnati in particolar modo all’uscita della Chiesa e all’ingresso della sposa in Chiesa. Il resto della giornata però, la situazione si è appena ristabilita regalandoci un accenno di tramonto al termine, grazie al quale siamo riusciti a catturare un momento quasi surreale, come questa magnifica foto. 

Novità immancabile, il Selfie Box, con il quale gli ospiti, parenti ed amici, sono riusciti a creare un’atmosfera divertente e frizzante, scattando foto ricordo, personalizzando gli scatti e divertendosi condividendoli sui social. Un bellissimo ricordo per gli sposi a fine giornata.

Una sorpresa che ha emozionato è stata quella della proiezione di un trailer in sala, del tutto inaspettato ma fortemente apprezzato e la consegna di cartoline fotografiche omaggio alla coppia.

Sono davvero soddisfatto del lavoro svolto, arricchito anche da Valentina Currò che mi affiancherà anche nei prossimi lavori e dall’animazione di Giuseppe Fazio in una location a dir poco fantastica come quella dell’Antica Filanda.

Il loro matrimonio è intreccio di emozioni sottili e delicate. 

Il 16 Giugno incorona un altro sogno, tanto atteso. Parlo dell’unione tra Adriano ed Erica, due ragazzi solari, sorridenti e piacevolmente coinvolgenti. Il sole non attende, e impaziente si lascia andare ad un’alba leggera mentre io e il mio team, nuova squadra di lavoro, siamo pronti per partire per questa nuova avventura. Perché ogni matrimonio per me è questo: ricerca, scoperta, conoscenza, arricchimento professionale e personale.

Il tutto inizia da un controllo generale della location per cercare di carpire al meglio come gli esterni ci avrebbero aiutati a rendere tutto davvero molto più magico. Il racconto di ogni matrimonio, ha una sua peculiarità, è chiaro. Ma saper cogliere degli elementi di risalto dall’ambiente circostante è un tocco in più. 

Parte del team si dirige a casa della sposa per la definizione di un backstage dei preparativi. Il ricordo che si vuole imprimere non è fatto solo dalla cerimonia e dal ricevimento, quanto anche di quei momenti in cui ci si è immersi con trepidante attesa. La stessa che fa tremare le mani, inumidire gli occhi, imbarazzare appena. Gli attimi condivisi con la parrucchiera, l’estetista, i genitori. 

E poi…l’abito da sposa immortalato in quell’istante in cui lei diventa consapevole che è arrivata l’ora!

Giunti dallo sposo, troviamo un ambiente davvero simpatico, rallegrato dall’animo spontaneo e socievole della madre. Nell’intero ambiente familiare risuonava un’aria del tutto amichevole. Tra una chiacchierata e l’altra, arricchite da sorrisi, ci rendiamo conto che abbiamo dei tempi da rispettare e ci rimbocchiamo le maniche.

Prosegue tutto nella maniera più tranquilla possibile. Nella madre ritroviamo la tipica emozione che precede il momento del si, mentre nel padre dello sposo, avvertiamo un animo più riservato e forte. Ma non ci lasciamo di certo ingannare dalle apparenze. Abbiamo lasciato padre e figlio da soli, in veranda riuscendo a carpire incredibili emozioni dettate anche dalla presenza di occhi lucidi. Un momento davvero forte da raccontare, oltre che da vivere.

Seguono le riprese di routine a casa della sposa prima dell’arrivo in Chiesa con la massima tranquillità e puntualità da parte di tutti. Scesi in spiaggia avevamo come obbiettivo quello di catturare il tramonto sul mare. E la natura ha fatto il suo corso: abbiamo catturato il momento migliore, sfoggio di colori e sfumature. Per farlo, in base ai tempi previsti abbiamo temporeggiato un po’, fino a ritagliare 15 – 20 minuti in più per degli scatti che hanno arricchito tutto il servizio.

 

Il Palazzo Cupane Museo della Moda e del Costume Siciliano è stato luogo di riprese per gli esterni. Obiettivo quello di far uscire al massimo la parte emotiva degli sposi. Sono state lette delle promesse che ognuno ha creato e dedicato all’altra persona. 

Un’altra chicca: uscendo da Palazzo Cupane abbiamo realizzato delle foto da un punto panoramico di Mirto dove le nuvole creavano un imbuto tra i raggi che colpivano direttamente il mare. 

Il tutto è proseguito con delle piccole e piacevoli sorprese come delle cartoline omaggio alla coppia degli sposi, molto apprezzate. La vera sorpresa sono stati i loro ringraziamenti al termine del lavoro svolto, segno di un impegno e di una passione che il tempo può solo intensificare.

Intrattenimento e divertimento per privati e aziende.

Selfie Box è un foto boot professionale, dal design minimal, compatto e innovativo che stampa e condivide qualunque momento di un evento. Basta poco e tutti i contenuti realizzati possono essere condivisi su Facebook per raggiungere un pubblico molto più ampio e incredibilmente diversificato. 

Il servizio, è infatti, sinonimo di tre elementi distintivi ma che lo rendono unico nel suo genere: intrattenimento, divertimento e life e social sharing, anche tramite la creazione di mailing list personalizzata. 

Presente in quasi tutta Italia, è un prodotto totalmente innovativo nell’ambito degli eventi, siano essi di natura privata che aziendale. Risulta ottimo per creare e condividere sia ricordi familiari sia per promuovere e divulgare la propria brand identity.

La novità di un prodotto che genera ricordi divertenti si associa alla totale semplicità d’uso. Il tutto avviene davvero in pochi secondi, resi spiritosi dall’utilizzo di tantissimi gadget a disposizione per arricchire lo scenario fotografico e i soggetti, protagonisti dello scatto. Rende completo il tutto, il selfie man di fiducia, per un’assistenza costante durante tutto l’utilizzo; arricchirà l’esperienza dei tuoi ospiti.

Puoi scegliere il servizio per: 

- Eventi in famiglia e con gli amici: matrimoni, battesimi, prime comunioni, cresime, diciottesimi, compleanni, lauree e così via;

- Eventi aziendali di qualunque settore: convegni, divulgazione brand, campagne di marketing, sponsorizzazioni ed eventi pubblicitari, workshop, meeting, open day, fiere ed esposizioni, inaugurazioni e tutto ciò che potrebbe interessare il tuo business;

Un servizio alternativo per arricchire i tuoi eventi caratterizzato anche da un’altissima personalizzazione sia del boot stan (con i loghi dei partners, sponsor o evento aziendale promosso) sia della carta fotografica stampata (con il logo aziendale e dei partners o ancora con i nomi e il simbolo nuziale in caso di matrimonio).

Uno strumento immancabile per un evento unico, proprio come la tua azienda, la tua famiglia, i tuoi ricordi.

 

Giovedì, 07 Giugno 2018 15:17

A Mistretta, un matrimonio autentico.

La ricerca delle sensazioni, il ritrovarsi nelle emozioni.

Credits: Alberto Cosenza Photographer

Prima di iniziare questo nuovo racconto, vorrei ringraziare il mio carissimo amico e collaboratore Alberto Cosenza per avermi dato due possibilità: essere presente ad un nuovo matrimonio e raccontare in maniera forte e profonda tutto quello che rappresenta questa unione. Il video realizzato per questa coppia di Mistretta, è una narrazione dal sentore simpatico punteggiata da altissimi tassi di emotività e a rendere semplice tutto ciò il fatto che si trattava di due ragazzi molto giovani adornati da una simpatia naturale e piacevolmente contagiosa.  
Come per ogni matrimonio, la sveglia non si fa attendere. Sono le 4:15 e il silenzio adagia le case ancora assopite dalla notte. Alle 6:00, giunti sul posto, colazione veloce ma gustosa e di fretta a raggiungere la coppia. Prima tappa: lo sposo. Ci ritroviamo in un ambiente semplice, caratteristico di una famiglia umile, tranquilla. Lui, trascinato anche dall’entusiasmo di questo giorno particolare, sprizza simpatia insieme alla madre che, con atteggiamento gentile e cordiale ci offre dei biscotti fatti in casa. Delizia al palato. Innegabile l’alchimia creatasi con tutta la famiglia. Seconda tappa: la sposa. Dopo aver gustato un ottimo caffè, iniziamo anche qui le riprese che risultano fin da subito qualitativamente ottime. Il tutto è proseguito con naturalezza, senza troppe teatralità, accompagnati dalla presenza costante della piccola Serena, che ha partecipato alla realizzazione del video in tutta la sua bellezza innocente. La giornata è proseguita come da prassi, in modo del tutto sereno. Le emozioni trasmesse sono state importanti. In particolar modo per un dettaglio, su cui mi sono soffermato e credo che faccia realmente la differenza. Sto parlando del forte rapporto che legava la sposa al testimone, suo amico. Si trattava di un’amicizia fortissima, vera e rara. Le percezioni sono state poi confermate dal momento in cui, durante l’incontro tra i due, non sono mancati gli occhi lucidi, quasi a voler sfociare in un momento di commozione comune. Questi sono quei momenti che apprezziamo di più proprio perché ci mostrano il matrimonio sotto un altro punto di vista.

Credits: Alberto Cosenza Photographer

Martedì, 08 Maggio 2018 08:15

La location per il vostro matrimonio

E se non tutto fila liscio?


Un elemento molto importante per un videografo è sicuramente l’approccio che si instaura tra la sua persona e gli sposi all’interno di un luogo che fa da scenario per le riprese.

E parlando di ambientazioni, non sempre si è protagonisti di situazioni perfette.
Spesso ci ritrova a dover fare i conti con situazioni meteo poco favorevoli o con i tempi troppo stretti per raggiungere luoghi che raccontano romanticismo e meraviglia.
Gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e rischiano di rovinare uno dei momenti salienti delle nozze. Ed ecco che entra in gioco il videografo, che oltre alle capacità tecniche deve essere in grado di gestire con abilità tutto ciò che riguarda l’organizzazione delle riprese.

Importantissime a tal proposito le inquadrature: l’angolazione deve risultare perfetta per dare il massimo, il risultato deve massimizzarsi con l’uso di obiettivi grandangolo qualora ci fossero elementi di disturbo, i dettagli del viso e del contorno devono essere accentuati con ottiche zoom.
Obiettivo principale è, infatti, quello di esaltare il racconto nella sua interezza. L’approccio del videografo deve essere poi molto allegro, poiché possa rendere qualunque momento apparentemente sfavorevole come uno tra i più divertenti. Potrebbe cogliere questi momenti come opportuni per ottenere un risultato quanto più allegro e ironico possibile.
Perché, che ci crediate o no, esiste sempre un lato positivo, anche nelle situazioni meno opportune.

A dare una mano, nel complesso, anche il fatto che la location non è intesa come luogo singolo di riprese. Piuttosto un elemento che arricchisce, impreziosisce un racconto che a volte non è facile da gestire. Tantissimi gli elementi che contribuiscono a renderlo unico.
Per questo è fondamentale affidarsi a videografi professionisti che sanno cogliere aspetti apparentemente nascosti riuscendo a tirar fuori tutto ciò che si cela dietro qualcosa che è molto più di quello che possa apparire come primo approccio.

 

Venerdì, 27 Aprile 2018 07:43

Matrimonio sui Nebrodi

San Fratello, scenario di unione tra Marianna e Giuseppe.

Mercoledì 18 Aprile.

La sveglia suona puntuale nel ricordarmi che una nuova coppia attende con emozione il fatidico “si”. Sono le 05:30 e la luce è ancora fioca sulle case, mentre io già fremo dal desiderio di raccontare una nuova storia. Questa volta mi dirigo verso San Fratello, un paesino arroccato sui Nebrodi, molto caratteristico e accogliente. Qualche ripresa con il drone del sole che stava per sorgere e poi via ad incontrare gli sposi.

Marianna e Giuseppe sono pronti per una nuova vita, insieme. Una famiglia piacevole e tranquilla, una coppia molto riservata, introversa, punteggiata da una timidezza delicata. Il lavoro è stato più duro si è rivelato nella fase iniziale, nel tentativo di far venir fuori la loro personalità. In alcuni momenti sembrava quasi una vera e propria sfida. Ma vi dirò, la cosa più bella del lavoro da videografo, è proprio lo sperimentare i modi giusti per riuscire a raccontare una storia sempre diversa e a suo modo particolare.

Le emozioni catturate hanno ognuna un loro taglio ed è nostra capacità quella di fare emergere ciò che si cela dietro i loro cuori.

Ma la giornata è ancora lunga e le prime riprese sono state fatte. Li abbiamo conosciuti e il meteo sembra remarci contro. Il cielo si riempie di nuvole. Accompagnano una pioggia fresca come a voler rovinare questo momento. Ma contro ogni difficoltà abbiamo realizzato riprese e foto, ottenendo i risultati sperati.

Questo perché dietro tutta l’organizzazione del lavoro ci mettiamo il cuore. Passione pura, che ci spinge ad andare oltre ogni avversità, seppur minima.

Durante le riprese un tassello mancante, solitamente presente, è stato quello del gruppo di amici. Ma siamo riusciti a riempire questo “vuoto” con la presenza della cognata, solare e dinamica; ha regalato sprazzi di allegria con il fratello. Il tutto è diventato un momento allegro per potersi raccontare, facendo divertire anche noi, impegnati nel nostro lavoro.

La giornata si conclude così, ancora una volta, nel migliore dei modi. Con una ripresa alla coppia di neosposi al termine dei festeggiamenti. Seppur stanca ci ha regalato gli ultimi sorrisi di giornata, che potranno essere incastonati per sempre nel tempo.

Ringrazio l’amico Orlando Basilio, grande professionista, per avermi concesso questa possibilità.

Scopri perché affidare il ricordo del tuo matrimonio ad una figura come questa

Se stai per sposarti sono certo che, presto, penserai anche come realizzare il video delle tue nozze. Il tuo matrimonio in Sicilia è alle porte e hai voglia di imprimere ogni istante di quel momento tanto atteso. E così sceglierai la figura del videografo, colui che crea un vero e proprio racconto di nozze con video di alta qualità, tenendo in considerazione non solo il fatidico “momento del sì” ma anche tanti altri aspetti della giornata trovandosi sempre al posto giusto e al momento giusto.

E se hai sbadatamente pensato di far registrare il video al tuo migliore amico in maniera amatoriale e ti starai chiedendo perché scegliere un videografo, ti sarà utile proseguire nella lettura di questo articolo. Ecco qualche spunto. Innanzitutto è un ottimo osservatore e non sottovaluta nessun dettaglio del tuo matrimonio. Con professionalità, riesce a farsi trasportare dalle emozioni che ogni singola coppia riesce a trasmettere; riesce a trasformare le emozioni in immagini ed a consegnare un prodotto autoriale. Il risultato? Non un cliché preconfezionato dettato dalle mode del momento. E’ passione, arte, empatia, emozione. Il videografo è colui che racchiude in una sola persona più figure professionali che fanno sì che il proprio lavoro diventi un estratto della propria essenza, del proprio essere, attingendo alla propria sensibilità ed emotività. Non è certo semplice saper entrare nell'intimo della coppia e, non meno importante, dei propri cari che si trovano a vivere due antipodi apparenti: l’emozione di un momento indimenticabile e il momento del “distacco” dal proprio figlio o dalla propria figlia. Il lavoro del videografo, infatti, inizia prima del matrimonio. Ruolo importante il saper conoscere i propri clienti, basandosi sull’empatia e trovando la giusta chiave di lettura per imprimere un’impronta significativa al racconto.

Il matrimonio è il giorno più bello della vita, affidati a chi lavora da sempre con entusiasmo impegno e dedizione. 


Chiamami adesso: +39 3388302745